Recensione di “Le sabbie di Aether” (volume 1) di Gabriele Gemignani

Ciao a tutti lettori!

Oggi volevo parlarvi di un libro di uno scrittore emergente, ossia “Le sabbie di Aether” di Gabriele Gemignani.

Innanzitutto ringrazio l’autore per avermi gentilmente inviato la copia digitale di questo tomo.

Le sabbie di Aether: Volume I (Italian Edition) eBook: Gemignani ...
  • Titolo: Le sabbie di Aether
  • Autore: Gabriele Gemignani
  • Anno di pubblicazione: 2020
  • Numero pagine: 256
  • Casa editrice: Lupi Editore

TRAMA

Il Santo Atan si reca in pellegrinaggio per benedire i territori e gli abitanti dei vari villaggi fedeli alla corona, ma soprattutto per cacciare i deamon dalle terre di Artesia. Scortato da alcuni frati e dal fidato guerriero Lora, lungo il tragitto incontreranno un ragazzo misterioso dai capelli color vinaccia, il quale li salverà dall’attacco di un gruppo di briganti. Il ragazzo si chiama Fingal: egli non ricorda nulla del suo passato e possiede dei poteri magici fuori dal comune, tanto che molti lo temeranno e sospetteranno sia un nemico o un traditore. Rimasto senza scorta, Atan decide di recarsi, assieme a Lora e Fingal, presso la magione di Lord Wilerm, il quale rivelerà loro una serie di eventi spiacevoli verificatisi nei villaggi circostanti: le persone hanno assunto degli atteggiamenti alquanto strani. Per questo motivo Atan e Fingal partiranno assieme per scoprire cosa sia accaduto, ma quello che trovano non è minimamente vicino a quello che si sarebbero aspettati.

Osservazioni personali

Il libro si apre con un prologo molto accattivante, nel quale l’autore ci spiega la nascita di una creatura, cercando di immergerci nel mondo da lui creato. Quando ho finito il prologo, ho pensato che la trama si sarebbe concentrata su tematiche molto oscure e tetre, mentre una volta cominciato il primo capitolo si respira subito un’aria di freschezza. Pertanto il prologo non è quello che può apparire a primo impatto. Personalmente ho apprezzato questo tipo di espediente narrativo poiché ha tenuta attiva la mia curiosità nel proseguire la lettura.

Un altro elemento che ha attirato immediatamente la mia attenzione è lo stile narrativo; essendo il primo volume di una saga di un autore emergente, sono stata catturata dalla meticolosità dell’utilizzo delle parole e, allo stesso tempo, dalla fluidità della sua narrazione. E’ uno di quei libri che leggi in pochissimo tempo per quanto la narrazione scorre veloce.

Interessante anche la maniera in cui ci viene presentato il wordbuilding: l’autore si prende il suo tempo per immergerci lentamente nei luoghi che visiteremo assieme ai personaggi. Spesso li presenta tramite dei dialoghi in cui viene spiegato con cura il sistema magico, il sistema di combattimento, l’ambiente spazio-temporale in cui ci troviamo, insomma nulla è lasciato al caso ma, anzi, tutto ciò che viene narrato segue un filo logico.

Di seguito vi riporto un paio di citazioni che mi sono piaciute molto:

“I cristalli di Aether sono dei costrutti indistruttibili in grado di assorbire le anime dei defunti nelle vicinanze. Tali anime, vengono purificate all’interno dei cristalli, i quali rilasciano le impurità nell’ambiente. Quel miasma impercettibile infetta poi la fauna e la flora locale, creando i deamon, terribili mostri affamati di anime. I Santi sono l’unico gruppo di persone in grado di rilasciare le anime dei cristalli, fermando la nascita del deamon”

” I Santi sono anime nate per servire Dio, le quali vengono estromesse dal ciclo della reincarnazione poiché considerate completamente pure. Dopo la mia morte, salirò alla Landa dei Santi, un mondo abitato da anime come la mia, le quali un giorno diventeranno serafini”

Il bestiario è molto facile da memorizzare, grazie alle descrizioni precise delle caratteristiche di questi “mostri” e dall’utilizzo di nomi facilmente memorizzabili (molto spesso ci sono autori che utilizzano nomi molto complicati che nel giro di un paio di giorni ti sei già scordato).

I personaggi sono molto interessanti. Tra quelli principali troviamo Atan (il Santo), il quale, per ora è il mio preferito assieme a Lora ( del quale sappiamo ancora poco però). Accanto a lui c’è Fingal, il misterioso ragazzo dai capelli color vinaccia, che non conosce nulla del suo passato. Ad aiutarli troviamo Lord Wilerm che, a primo impatto, può sembrare il classico “antagonista”, ma, in realtà, è completamente diverso. Ed infine troviamo la principessa Estella, che é la donna più forte e bella al mondo.

Di seguito vi mostro alcuni prototipi dei disegni dei potagonisti.

Fingal
Wilerm
Estella

I personaggi sono ben caratterizzati e non si fatica ad entrare in empatia con essi, anzi in alcuni momenti si sente anche la sofferenza che provano.

Ho solo un piccolo appunto da fare: ad un certo punto della trama Fingal subisce una trasformazione drastica per un evento che accade. Avrei preferito, forse, una descrizione più dettagliata di questo avvenimento ma spero di trovare maggiori chiarimenti nel prossimo volume.

Voto complessivo: 4,5/5 stelline

Voi cosa ne pensate? la trama vi convince?

Fatemi saper nei commenti!

A presto

Agnese

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...