Recensione “Il marchio del diavolo” di Glenn Cooper

Ciao a tutti lettori!

Torno qui oggi per parlarvi di un libro concluso recentemente. Il libro in questione è “Il marchio del diavolo di Glenn Cooper, autore per il quale ho una simpatia particolare.

Résultat de recherche d'images pour "il marchio del diavolo"
  • Titolo: Il marchio del diavolo
  • Autore: Glenn Cooper
  • Edizione: TEA
  • Anno di pubblicazione: 2012
  • Numero di pagine: 416
  • Costo: € 5,00

TRAMA

Il libro è ambientato principalmente in Italia e nel Vaticano, ma, in parallelo, si svolgono anche delle storie in Gran Bretagna, Slovenia, Paesi Bassi e in Francia. Inoltre la storia è divisa in tre diversi periodi storici:

  • Roma (1139). Inquieto, un uomo alza gli occhi alla volta celeste. E’ arrivato alla città eterna per assistere all’eclissi. All’ora stabilita, la luna, a poco a poco, si dissolve nell’oscurità, rivelando centododici stelle. E’ un segno che l’uomo aspettava; ancora centododici papi, poi, sulle rovine della Chiesa, sorgerà un nuovo mondo.
  • Roma (2000). Incredula, una giovane archeologa fissa il cielo. Poche ore prima, il Vaticano le ha ordinato di interrompere gli scavi nelle catacombe di San Callisto, mettendo così fine alla sua carriera accademica. E adesso lei giace sull’asfalto, in una pozza di sangue. Tuttavia, nell’istante in cui l’aggressore le ha conficcato il pugnale nel petto, Elisabetta ha notato un particolare agghiacciante.
  • Roma (oggi). Una suora italiana, suor Elisabetta, dovrà sventare un antichissimo complotto riguardante la profezia di Malachia. Questo complotto coinvolge esseri umani malvagi dotati di coda, chiamati “Lemuri”.

Osservazioni personali

Premetto che quando si parla di Glenn Cooper sono di parte, ma ho cercato di non essere troppo soggettiva.

Come già altri libri dell’autore, anche questo romanzo si apre con una trama che sembra intricata. Per un certo periodo ho avuto l’impressione di non capire dove l’autore volesse andare a parare. Ma, una volta ricongiunti tutti i tasselli, la trama prende una piega magnifica. Per me è stato un mix perfetto di thriller, storia ed elementi fantasy.

Anche lo stile narrativo si riconferma fluido e piacevole alla lettura.

Ma, l’elemento che mi ha colpito maggiormente, risiede nella brevità del romanzo e delle vicende che sono raccontate in esso. In pochissime pagine l’autore è stato capace di inserire diverse trame che finiranno con l’intrecciarsi ed, allo stesso tempo, essere esaustivo sia sugli eventi storici sia sulla descrizione dei personaggi.

La storia ricopre un ruolo fondamentale; Glenn Cooper, infatti, ci spiega molto precisamente diverse profezie e racconta in maniera dettagliata la vita nell’antica Roma ai tempi della nascita del cristianesimo e, come questo, si sia evoluto durante le successive epoche storiche.

La cosa che mi è piaciuta di meno, forse, è il finale. Da un lato mi ha sorpresa, mentre dall’altro lato mi aspettavo alcuni avvenimenti (avendo già letto altri libri dell’autore mi è sembrato che utilizzasse lo stesso espediente per stupire il lettore).

Voto complessivo: 4,5/5 stelline

E voi? lo avete già letto?

Cosa ne pensate?

Ci “vediamo” al prossimo articolo

Agnese

2 risposte a "Recensione “Il marchio del diavolo” di Glenn Cooper"

  1. A me Glenn Cooper piaceva all’inizio, poi ha iniziato a deragliare verso un fantasy eccessivo e a introdurre tutti i cliché dei libri di azione con mistero storico: la narrazione divisa in tre periodi, il Vaticano, i segreti che sconvolgerebbero il mondo… Ha una buona capacità di intrattenere (tranne che per alcuni scivoloni), ma sta rimestando in topoi narrativi che erano originali 15 anni fa, ora un po’ meno.
    Sono stato troppo duro? 😅

    "Mi piace"

    1. Io per il momento ho letto solo quattro dei suoi libri, tra cui una trilogia quindi per ora sono di parte e mi piace! Però ho notato che nel finale ha usato sempre lo stesso espediente quindi sono curiosa di leggere altro per avere un’opinione più completa!

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...